Indicazioni sulla struttura riformata del Liceo Classico in Italia

La struttura del Liceo Classico vecchio Ordinamento e quello Nuovo attuato dalla Ministra Mariastella Gelmini dall'anno scolastico 2010/2011

Il Ginnasio-Liceo classico.
La preparazione che il liceo classico fornisce è imperniato sulle discipline umanistiche (italiano, latino, greco, storia, filosofia), e da sempre offre una formazione che ha tradizione secolare; la formazione "Classica" induce lo studente ad ampliare le proprie conoscenze letterarie e valoriali che costituiscono un valido aiuto nella vita di oggi, dove prevale l'importanza del lavoro tecnico-pratico.

Da molte parti viene l'accusa di non insegnare materie utili alla vita quotidiana protesa sempre di più verso la tecnologia e la scienza.
La scuola è fucina di cultura scientifica e umanistica che prepara ad affrontare meglio il moderno mondo tecnico-pratico ed anche gli studi universitari di qualunque indirizzo.

Come il Liceo Linguistico, Artistico, Musicale (e altri) preparano lo studente a delle specifiche specializzazioni, anche il Classico prepara a qualcosa: vedere la realtà che ci circonda sotto una luce diversa che non illumina solamente l'analisi dei fatti tecnici e matematici ma si sofferma con maggiore concentrazione sulle cause culturali dei fatti.

Il Liceo Classico scompone le conoscenze in valori e arricchimento delle abilità personali: io personalmente penso che lo studio del Latino e del greco, lingue definite "morte" e irrilevanti, aiutino lo studente a sviluppare le proprie capacità mnemoniche e di analisi, di logica e riflessione cose che infondono dignità alla persona.

Vecchio Ordinamento del Liceo Classico in Italia

Seguendo una tradizione secolare, i primi due anni (il biennio) si chiamano 4^ e 5^ ginnasio ("ginnasio" era l'antico nome dato alla scuola media e questa dicitura è rimasta nella lingua rumena e nel suo rdinamento scolastico che definisce il dopo elementari); le classi del triennio si chiamano 1^ (prima), 2^ (seconda) e 3^ (terza) liceo classico.

 

Nuovo Ordinamento del Liceo Classico

Tale ordinamento ha ristrutturato nel complesso i licei e le Scuole Professionali

La Riforma Gelmini oltre a uniformare i percorsi della nuova scuola secondaria superiore in tutti blocchi di ciclo corto e ciclo quinquennale, in quello del liceo classico si sono avuti notevoli cambiamenti.

a) L’inglese si studia in tutti i cinque anni, e così le scienze.

b) Crescono nei cinque anni le ore di matematica, fisica e storia dell’arte.

c) Le materie storia e geografia che in passato erano separate sono state unite, nel primo biennio.

d) Rispetto all'ordinamento previgente, è calato di un'ora per anno sia italiano sia il gruppo storia-geografia, in tutti i primi bienni dei licei sono nella regola le quattro ore di italiano e le tre di storia e geografia, questa riduzione compensa con una maggiorazione di un'ora in più per anno di matematica e di due ore di scienze naturali, materia introdotta per la prima volta nel ginnasio.

e) Il triennio vede nelle ore delle materie umanistiche identiche che nel vecchio ordinamento; matematica da 11 a 12 ore, scienze naturali da 9 a 10, fisica da 5 a 6); storia dell'arte guadagna un'ora al terzo e quarto anno.

La lingua straniera scelta guadagna tre ore per anno nel triennio, e scende da 4 a 3 ore nel ginnasio, passando da 8 ore complessive a ben 15.

* con informatica al primo biennio

** Biologia, chimica, scienze della Terra